Results for 'E. Di Paolo'

1000+ found
Order:
  1. Enactivism and Cognitive Science: Triple Review of J. Stewart, O. Gapenne, and E. A. Di Paolo (Eds.), Enaction: Towards a New Paradigm for Cognitive Science; Anthony Chemero, Radical Embodied Cognitive Science; and Mark Rowlands, The New Science of the Mind”. [REVIEW]Robert D. Rupert - 2016 - Mind 125 (497):209-228.
    Download  
     
    Export citation  
     
    Bookmark  
  2.  63
    Martin Buber, Una terra e due popoli. Sulla questione ebraico-araba, testi scelti e introdotti da Paul Mendes-Flohr, edizione italiana a cura di Irene Kajon e Paolo Piccolella, Firenze, Giuntina, 2008, pp. 372. [REVIEW]Luca Bertolino - 2009 - Rivista di Filosofia 100 (2):295-296.
    Download  
    Translate
     
     
    Export citation  
     
    Bookmark  
  3.  55
    Verità E Significato: Scritti di Filosofia Del Linguaggio – By Paolo Casalegno. [REVIEW]Andrea Bianchi & Marco Santambrogio - 2012 - Dialectica 66 (2):300-303.
    Download  
     
    Export citation  
     
    Bookmark   1 citation  
  4.  92
    Fenomenologia, empirismo e costruttivismo nella filosofia positiva di Paolo Parrini.Andrea Pace Giannotta - 2018 - In Federica Buongiorno, Vincenzo Costa & Roberta Lanfredini (eds.), La fenomenologia in Italia. Autori, scuole, tradizioni. Rome: Inschibboleth. pp. 255-283.
    In this work, I discuss the role of Husserl’s phenomenology in Paolo Parrini’s philosophical view. In the first section, I highlight the presence of both empiricist and constructivist elements in Parrini’s anti-foundationalist and anti-absolutist conception of knowledge. In the second section, I stress Parrini’s acknowledgement of the crucial role of phenomenology in investigating the empirical basis of knowledge, thanks to its analysis of the relationship between form and matter of cognition. In the third section, I point at some lines (...)
    Download  
    Translate
     
     
    Export citation  
     
    Bookmark  
  5. La figura della madre nei romanzi di Moravia e nelle trasposizioni cinematografiche. La madre autoritaria de La Noia tra Moravia e Damiano Damiani.Luca Corchia - 2015 - The Lab’s Quarterly 16 (4):37-67.
    Il breve saggio si propone di esaminare la centralità della figura materna nell’opera di un ingegnoso costruttore di storie della letteratura italiana del Novecento: Alberto Moravia. La scelta dell’Autore nasce dalla rilevanza della tematica nella sua opera, in cui peraltro è quasi sempre assente il punto di vista femminile delle “voci” delle donne. Ciò sembra paradossale e questa circostanza è di grande interesse critico. In particolare, a dispetto delle interpretazioni più canoniche, secondo cui Moravia – negli scritti realizzati tra il (...)
    Download  
    Translate
     
     
    Export citation  
     
    Bookmark  
  6. Il Buon Europeo di Nietzsche Oltre Nichilismo E Morale Cristiana.Pietro Gori & Paolo Stellino - 2016 - Giornale Critico Della Filosofia Italiana:98-124.
    ITA: Quello del “buon europeo” è in Nietzsche un tema significativo, che si presenta originariamente connesso alle riflessioni di Nietzsche sulla cultura europea, arricchendosi col tempo di una portata filosofica che si lega agli obiettivi del suo pensiero maturo. Scopo del presente articolo è di mostrare la genesi e l’evoluzione di tale concetto, a partire dalle sue prime occorrenze in Umano, troppo umano I fino al suo compiuto sviluppo negli scritti del 1885-87. Tale studio permetterà di evidenziare il particolare valore (...)
    Download  
    Translate
     
     
    Export citation  
     
    Bookmark   1 citation  
  7.  14
    Paolo Barbò da Soncino: Questioni di Metafisica Introduzione alla vita ed al pensiero di un tomista rinascimentale con l’edizione critica del IV libro delle sue Acutissimae Quaestiones Metaphysicales.Efrem Jindracek - 2017 - Řím, Itálie: Angelicum University Press.
    Paolo Barbò da Soncino conosciuto anche come il „Soncinas" (Soncinate) fu un domenicano italiano, filosofo e teologo tomista. Visse durante il periodo del rinascimento italiano nel XV secolo tra Bologna e Milano, morto a Cremona nel 1495. La suo apiù importante opera è proprio il commento alla Metafisica di Aristotele (Acutissimae quaestiones metaphysicales, 1 ed. Venezia 1498) che rappresenta una particolare sintesi del commentatore arabo Averrè, Tommaso d'Aquino, Erveo Natale († 1323) e Giovanni Capreolo († 1444). L'opera filosofica del (...)
    Download  
    Translate
     
     
    Export citation  
     
    Bookmark  
  8. La precisione della matematica e l’infinito nel De docta ignorantia di Nicola Cusano.Andrea Fiamma - 2012 - In D. Bosco (ed.), D. Bosco et al. (a cura di), <Testis fidelis. Studi di filosofia e scienze umane in onore di Umberto Galeazzi>, Orthotes editrice, Napoli 2012, p. 325-342. Orthotes Editrice. pp. 325--342.
    Il contributo consiste in una analisi e commento della prima sezione del De docta ignorantia di Nicola Cusano (capp. I-XVI), dedicata ai concetti di precisione matematica e di uguaglianza. Il saggio offre la possibilità di ripercorrere la teoria della conoscenza di Cusano, laddove l'impossibilità per la ragione di giungere ad una mens-ura precisa dell'oggetto da conoscere non si trasforma in una mera cultura del limite, bensì la filosofia negativa diviene base per la mistica. In altri termini l'obiettivo specifico del saggio (...)
    Download  
    Translate
     
     
    Export citation  
     
    Bookmark  
  9.  28
    Frammenti da Alessandro di Afrodisia «In de generatione et corruptione» nel «Kitab al-Tasrif»: problemi di riconoscimento e di ricostruzione.Silvia Fazzo - 1999 - Documenti E Studi Sulla Tradizione Filosofica Medievale 10:195-203.
    L'esistenza del commento di Alessandro di Afrodisia al De generatione aristotelico, perduto nella versione greca e nella traduzione araba, è attestata da numerose fonti arabe, tra le quali Averroè, nel suo commento alla stessa opera. L'A. rintraccia la presenza, la tipologia e la distribuzione delle citazioni tratte dal commento di Alessandro nel Kitab al-Tasrif, un'opera del corpus alchemico attribuita a Gabir ibn Hayyan. Secondo l'A., la sezione interessata dalle citazioni assembla tre diversi tipi di testi: 1) lemmi del De generatione (...)
    Download  
    Translate
     
     
    Export citation  
     
    Bookmark   1 citation  
  10.  82
    Giordano Bruno, Rabelais e Apollonio di Tiana.Guido del Giudice (ed.) - 2006 - Di Renzo.
    Regarding the influence of Francois Rabelais on the Giordano Bruno’s works, up to now the criticism have only taken into consideration the lexical and thematic analogies. This article individualizes, in a passage of the "Oratio Valedictoria", a literal quotation from the Gargantua et Pantagruel , showing that Rabelais was adirect source of inspiration for Bruno. The protagonist of the passage is the pythagorean Apollonius of Tyana, a character well known from the Nolan, who mentioned him in many occasions. He represents (...)
    Download  
    Translate
     
     
    Export citation  
     
    Bookmark  
  11.  31
    Distinguere uno Stato da una banda di ladri. Etica e diritto nel XX secolo.Daniela Tafani (ed.) - 2014 - Bologna: Il Mulino.
    Che cosa distingue, concettualmente, l’esattore delle tasse che esiga da un uomo, a pena di sanzioni, una determinata somma di denaro, dal bandito che gli intimi, sotto la minaccia di un’arma, di consegnargli la medesima somma? È sul soddisfacimento del requisito della giustizia che si fonda, come sostenne Agostino, l’eterogeneità tra uno Stato e un’accolita di furfanti? «Se non è rispettata la giustizia, che cosa sono gli Stati, se non delle grandi bande di ladri? Perché le bande di briganti che (...)
    Download  
    Translate
     
     
    Export citation  
     
    Bookmark  
  12. Ontologie quantistiche di particelle, campi e lampi.Valia Allori & Nino Zanghi - 2007 - In Vincenzo Fano & Mauro Antonelli (eds.), "Strutture dello spazio tra fisica e psicologia" Teorie e Modelli XII, III. Pitagora. pp. 9-29.
    La meccanica quantistica è una delle più grandi conquiste intellettuali del xx secolo. Le sue leggiregolano il mondo atomico e subatomico e si riverberano su una miriade di fenomeni del mondomacroscopico, dalla formazione dei cristalli alla superconduttività, dalle proprietà dei fluidi a bassatemperatura agli spettri di emissione di una candela che brucia o di una supernova che esplode, daimeccanismi di combustione della fornace solare ai principi di base delle nanotecnologie. Non c’èquasi nulla nel mondo che ci circonda su cui non (...)
    Download  
    Translate
     
     
    Export citation  
     
    Bookmark  
  13.  60
    Bauman e Habermas su teoria e prassi. Alle origini di un confronto incompiuto.Luca Corchia - 2018 - Sicurezza E Scienze Sociali 1 (6):141-174.
    After noting the absence of a mutual confrontation, the aim of this research has been redefined in reconstructing the influence of Habermas’ writings on the work of Zygmunt Bauman – an aspect known to scholars of the Polish sociologist but not very well recognized in the international sociological community. Following a philological and critical literary approach, the Baumanian interpretations – selective, discontinuous and, often, erroneous – have been systematized into two main topics: 1) the epistemological foundations of social theory; 2) (...)
    Download  
    Translate
     
     
    Export citation  
     
    Bookmark  
  14.  17
    La biosemiotica di Jakob von Uexküll e Max Scheler: dal Bauplan al Leibschema.Guido Cusinato - 2018 - In Biosemiotic and psychopathology of the ordo amoris. Biosemiotica e psicopatologia dell'ordo amoris. In dialogo con Max Scheler. Milano: pp. 70-77.
    Ben prima di Heidegger è Scheler a scoprire e valorizzare la portata filosofica di Uexküll. In questo lavoro dimostro che le prime tracce di una conoscenza di Uexküll vanno fatte risalire al 1909. Ma è nel Formalismus che Scheler rilegge l'Estetica trascendentale di Kant attraverso Uexküll.
    Download  
    Translate
     
     
    Export citation  
     
    Bookmark  
  15. Forme della psicoanalisi e teoria del riconoscimento. La psiche intersoggettiva di Axel Honneth.Marco Solinas - 2015 - Psicoterapia E Scienze Umane (2):221-242.
    "Patterns of psychoanalysis and theory of recognition. Axel Honneth’s intersubjective psyche". An overview of the several scopes and patterns used over time by Axel Honneth in his “theory of recognition” is presented. After a discussion of the use of object relations theory (especially with reference to D.W. Winnicott’s contributions) in Honneth’s 1992 book Struggle for Recognition, the theoretical revision of psychoanalysis in light of his theory of recognition is examined. Finally, Honneth’s suggestion of a new alliance between a renewed “critical (...)
    Download  
    Translate
     
     
    Export citation  
     
    Bookmark  
  16. Enciclopedia e analisi filosofica. L'eredità di Quine.Pietro Salis - 2008 - In A. Loche (ed.), ENCICLOPEDIE ED ENCICLOPEDISMI NELL'ETÀ MODERNA E CONTEMPORANEA. Cuec University Press. pp. 339-54..
    Tentativo di ridescrizione filosofica del modo di intendere la conoscenza enciclopedica, e nello specifico la natura dell'informazione enciclopedica, di seguito ai radicali cambiamenti teorici intervenuti nel '900 attraverso le tesi di Quine sull'analiticità e il declino del progetto Neopositivista. Segue una proposta di caratterizzazione dell'informazione enciclopedica che non si basa su una rigida distinzione tra enunciati analitici e sintetici, ma su di una griglia teorica più sfumata.
    Download  
    Translate
     
     
    Export citation  
     
    Bookmark  
  17. Logica e ontologia formale nelle «Logische Untersuchungen» di Husserl.Barry Smith - 1991 - Rivista di Filosofia 83 (1):53-70.
    Per Husserl, come per Bolzano, la logica e una dottrina della sdenza. Husserl prende pero piu sul serio l'idea che le teorie scientifiche siano costituite dagli atti mentali di soggetti conoscenti. Quella che segue e un' esposizione della concezione husserliana della logica e della scienza, fondata appunto sugli atti; essa approdera a una delineazione dell'idea husserliana di «ontologia formale».
    Download  
    Translate
     
     
    Export citation  
     
    Bookmark  
  18. Animale, "transanimale" e umano nel pensiero di Hans Jonas / Animal, "transanimal" and Human in Hans Jonas' Thought.Roberto Franzini Tibaldeo - 2015 - Pensando – Revista de Filosofia 6 (11):415-435.
    Il pensiero di Hans Jonas, specie per quel che riguarda la cosiddetta “biologia filosofica”, tratta indirettamente del rapporto tra essere umano e animale. A questo riguardo, Jonas rifiuta sia l’approccio dualistico, sia quello monistico-riduzionistico e propende al contrario per una complessiva reinterpretazione del fenomeno della vita nei termini di quel che egli definisce una “rivoluzione ontologica”. In virtù di ciò, il pensatore rintraccia lo specifico del fenomeno della vita e individua nelle forme viventi una scala naturae di complessità, auto-trascendimento e (...)
    Download  
    Translate
     
     
    Export citation  
     
    Bookmark  
  19. Sui paradossi della critica esterna. Marcuse, i bisogni indotti e i desideri di massa.Marco Solinas - 2014 - Consecutio Temporum (6):1-16.
    The paper presents a critique of Marcuse’s theory of “false needs”. It aims to clear the theoretical ground necessary to sketch out an immanent critique of the socio-economical dynamics that dictate the exhausting, and oft endless postponement of the satisfaction of a multiplicity of mass needs and desires. The paper focuses its attention on some paradoxes produced by Marcuse’s theory, correlated in particular with the critique of the wellbeing of the masses, and with the manipulative superpower ascribed to ideology. These (...)
    Download  
    Translate
     
     
    Export citation  
     
    Bookmark  
  20. Lo Stato e la Chiesa dall’Unità d’Italia agli Accordi di Villa Madama.Luca Corchia & Maurizio Rabani (eds.) - 2014 - Pisa, Italy: Arnus University Books.
    Considerando la disciplina degli effetti civili del matrimonio canonico, improntata a diversi “sistemi matrimoniali”, il volume ripercorre le vicende politiche e culturali che hanno segnato la storia dei rapporti tra le autorità statali e le autorità ecclesiastiche, lungo un periodo che copre circa due secoli, dal Code civil napoleonico del 1804 ai Codici degli Stati preunitari, dal Codice civile del 1865 del Regno d’Italia ai Patti Lateranensi stipulati dal regime fascista nel 1929, dalla discussione nell’Assemblea costituente nell’Italia repubblicana alle vicende (...)
    Download  
    Translate
     
     
    Export citation  
     
    Bookmark  
  21. Il Concetto Creativo E Dialettico Dello Spirito Nei "Dialoghi Italiani" di Giordano Bruno.Stefano Ulliana (ed.) - 2012 - Www.Simplicissimus.It.
    Il volume raccoglie il lavoro di ricerca, di analisi e di commento, dedicati ai "Dialoghi Italiani" di Giordano Bruno, che è stato presentato quale tesi di dottorato in filosofia presso l'Università degli studi di Padova, nel febbraio del 2002. Il testo comprende un confronto fra la tradizione dei testi aristotelici della "Metafisica", "Fisica" e "Il cielo" ed i testi in volgare di Giordano Bruno, analizza i testi bruniani giungendo alla scoperta del principio dell'infinito creativo e doppiamente dialettico e presenta una (...)
    Download  
    Translate
     
     
    Export citation  
     
    Bookmark  
  22.  29
    Schede-Giovanni Pico della Mirandola, Apologia. L'autodifesa di Pico di fronte al Tribunale dell'Inquisizione, a cura di Paolo Edoardo Fornaciari.Andrea Suggi - 2011 - Rivista di Storia Della Filosofia 66 (3):589.
    Download  
    Translate
     
     
    Export citation  
     
    Bookmark  
  23. [Book Review] Sylvain Lévi, La Dottrina Del Sacrificio Nei Brāhmaṇa. Con Tre Saggi di Roberto Calasso, Charles Malamoud E Louis Renou, Traduzione di Silvia D’Intino. Adelphi, Milano 2009, 224 Pp.Krishna Del Toso - 2009 - AION 69 (1/4):245-252.
    book review: Sylvain Lévi, "La dottrina del sacrificio nei Brāhmaṇa. Con tre saggi di Roberto Calasso, Charles Malamoud e Louis Renou", traduzione di Silvia D’Intino. Adelphi, Milano 2009, 224 pp.
    Download  
    Translate
     
     
    Export citation  
     
    Bookmark  
  24.  38
    Il concetto di “ milieu intérieur”: ruolo e implicazioni teoriche in un approccio sistemico allo studio del vivente.Leonardo Bich - 2012 - In Eloisa Cianci (ed.), Quaderni del CERCO. Epistemologie in Dialogo? Contesti e costruzioni di conoscenze. Rimini: Guaraldi. pp. 179-210.
    Download  
    Translate
     
     
    Export citation  
     
    Bookmark   1 citation  
  25. Review Emanuele Banfi, Nicola Grandi - Le Lingue Extraeuropee: Americhe, Australia E Lingue di Contatto. [REVIEW]Leonardo Caffo - 2010 - InKoj. Interlingvistikaj Kajeroj 1 (2):222-227.
    Review of Emanuele Banfi, Nicola Grandi - Le lingue extraeuropee: Americhe, Australia e lingue di contatto.
    Download  
    Translate
     
     
    Export citation  
     
    Bookmark  
  26. Credere il giusto e l'ingiusto. Incoerenza e rettifica del proprio sistema di credenze.Leonardo Caffo - manuscript
    Sfruttando alcune considerazioni, presenti in Richard (1997), riguardo questioni pragmatiche e psicologiche connesse alla semantica russelliana per i verbi psicologici si propone un modello teorico in cui, attraverso l’introduzione di alcuni enunciati strategici, ad es. “Lois non realizza che Superman è Clark Kent”, alcuni problemi connessi al diverso comportamento di Lois con gli individui Superman e Clark Kent, sembrerebbero risolti fornendoci corrette predizioni riguardo il comportamento di un agente razionale. Scopo di questo lavoro è estendere il modello ad alcuni casi (...)
    Download  
    Translate
     
     
    Export citation  
     
    Bookmark  
  27.  40
    Sull’idea di socialismo di Axel Honneth, in "Il Ponte. Rivista di politica economia e cultura fondata da Piero Calamandrei", forthcoming: LXXII, n. 6 (2016) (pdf: preview).Marco Solinas - forthcoming - Andquot;Il Ponte. Rivista di Politica Economia E Cultura Fondata da Piero Calamandrei", Forthcoming: LXXII, N. 6 (2016).
    Download  
    Translate
     
     
    Export citation  
     
    Bookmark  
  28.  8
    Sull'opera Melanconia e società di Wolf Lepenies.Luca Corchia - 2007 - The Lab's Quarterly 8 (2):1-38.
    In Melanconia e società (1969), W. Lepenies si propone di individuare le cause storico-sociali e le conseguenze sociologicamente rilevanti degli atteggiamenti individuali e collettivi melanconici per la genesi, la conservazione e innovazione delle strutture sociali. Egli afferma che non intende definire a priori che cosa sia la melanconia, ma piuttosto ricostruirne il significato tramite le rappresentazioni dei vissuti interiori di coloro che si sono autodefiniti tali attingendo alla letteratura di corte, salottiera nobiliare e borghese, francese e tedesca. In realtà, egli (...)
    Download  
    Translate
     
     
    Export citation  
     
    Bookmark  
  29. Societing, Heritage e Marketing. I musei aziendali: due casi di studio.Luca Corchia (ed.) - 2015 - Pisa: Arnus University Books.
    Negli ultimi decenni i sociologi ed economisti hanno sottolineato come il mondo del consumo sia sempre più caratterizzato dalle componenti culturali, sociali ed emotive. La marca cessa di essere semplice depositaria di benefit tangibili e performance oggettive ed estende il dominio all’area dei valori, delle relazioni e dei sentimenti. Adattandosi ai cambiamenti comunicativi il marketing si è arricchito di nuove strategie che la letteratura identifica con il temine “non convenzionali”: il market environment, il market niche, la client relationship, le competences (...)
    Download  
    Translate
     
     
    Export citation  
     
    Bookmark  
  30.  33
    Solinas, Introduzione a "Forme di vita e capitalismo" di Rahel Jaeggi (Turin: 2016), pp. 7-31.Marco Solinas (ed.) - 2016 - Turin: Rosenberg & Sellier.
    "Introduzione" alla raccolta di articoli di Rahel Jaeggi "Forme di vita e capitalismo", curata e tradotta da Marco Solinas, e uscita per Rosenberg & Sellier nel 20016.
    Download  
    Translate
     
     
    Export citation  
     
    Bookmark  
  31.  47
    A cosa serve la filosofia? Alcune note a Sulle cause e gli usi della filosofia di Hans Jonas.Fabio Fossa - 2018 - InCircolo - Rivista di Filosofia E Culture 5:110-132.
    In questo saggio si propone una lettura congetturale delle brevi note sulla questione dell’utilità del pensiero filosofico che Hans Jonas appunta in chiusura della conferenza Sulle cause e gli usi della filosofia (1955). A tal fine mi rivolgo innanzitutto alla ricostruzione dell’etica socratica che Jonas elabora nello scritto Virtù e saggezza in Socrate e in seconda battuta alla discussione della dottrina della scienza di Bacon abbozzata in Prospettive filosofiche sulla rilevanza della conoscenza per l’uomo e poi ripresa in scritti successivi. (...)
    Download  
    Translate
     
     
    Export citation  
     
    Bookmark  
  32.  51
    Antichi E Nuovi Dialoghi di Sapienti E di Eroi Etica, Linguaggio, Dialettica Fra Tragedia Greca E Filosofia.Linda M. Napolitano Valditara & Cinzia Ferrini - 2002
    A new interpretation of Hegel's reading of Sophocles's Antigone, focussing on Antigone's urge to action grounded in her religious feeling, on her facing the risk of death and the consequences of this move for her sense of self-awareness, becoming also conscious of her onesidedness in respect to Creon's (equally onesided) reasons.
    Download  
    Translate
     
     
    Export citation  
     
    Bookmark  
  33.  13
    Deleuze e l'innocenza del divenire-animale. Per la figurazione di un'etica dell'immanenza assoluta.Fabio Vergine - 2018 - In Enrico Giannetto (ed.), Di stelle, atomi e poemi. Verso la physis. Roma RM, Italia: pp. 83-103.
    Saggio contenuto nel volume: AA.VV. Di stelle, atomi e poemi. Verso la physis, a cura di Enrico Giannetto, Aracne, Roma 2018. Trascrizione ed ampliamento di una conferenza pronunciata in occasione del "Seminario Deleuziano" organizzato dalla prof.ssa Daniela Angelucci e svoltosi il 28 Settembre 2017 presso l'Università degli Studi Roma Tre.
    Download  
    Translate
     
     
    Export citation  
     
    Bookmark  
  34.  43
    Cornelio Agrippa e la vanità delle scienze.Guido Del Giudice - 2017 - la Biblioteca di Via Senato (7-8):42-46.
    Il fascino di un libro, tra Reuchlin e Bruno. -/- RINASCIMENTO ESOTERICO Speciale V centenario De arte cabalistica (1517-2017) -/- Nella sua rinomata libreria antiquaria, nel cuore di Firenze, Paolo Pampaloni sta sfogliando un grazioso volumetto in ottavo, rilegato in pelle scura. Si tratta di un esemplare del De incertitudine et vanitate scientiarum di Heinrich Cornelius Agrippa von Nettesheim.
    Download  
    Translate
     
     
    Export citation  
     
    Bookmark  
  35. Il taglio di sbieco. Su realtà, finzione e invenzione ne I falsari di Gide.Fabio Fossa - 2015 - In Anna Romani (ed.), Il riflesso della finzione. Saggi su filosofia e letteratura tra settecento e novecento. ETS. pp. 65-76.
    Il problema della rappresentazione, connaturato ad ogni mediazione linguistica del rapporto di mente e mondo, è nelle sue molteplici forme un tema antico della riflessione filosofica. La rappresentazione letteraria appartiene alla stessa categoria e pone problemi analoghi al pensiero. Che cosa significa rappresentare poeticamente? Il concetto di finzione letteraria può avere solo un senso peggiorativo o limitante nei confronti della comunicazione dell’universale, o ne può essere una modalità? Il tema del saggio è il rapporto tra realtà e finzione letteraria che (...)
    Download  
    Translate
     
     
    Export citation  
     
    Bookmark  
  36.  28
    Periagoge. Teoria della singolarità e filosofia come esercizio di trasformazione (II ed.).Guido Cusinato - 2017 - Verona, Italy: QuiEdit.
    Botticelli and Tizian depict the Annunciation in two very different ways. Botticelli portrays a kneeling angel in an act of guiding from below, while Tizian represents an angel imposing himself from above with an authoritarian forefinger. Botticelli's painting suggests an intention of orientation that is not authoritarian yet able to bring about a transformation (Umbildung). It also suggests that an individual's transformation cannot be achieved in a closed solipsistic dimension, but requires a disclosure from otherness. My theory is that at (...)
    Download  
    Translate
     
     
    Export citation  
     
    Bookmark   1 citation  
  37. Metafisica Ingenua. Il Problema Delle Categorie in Paolo Bozzi E Carl Stumpf.R. Martinelli - 2013 - Teorie and Modelli 18 (1):63-76.
    The paper compares the ideas developed by Bozzi and Stumpf with regard to unity, identity, and causality. Although Bozzi’s formulation is independent from the one made by Stumpf in his Erkenntnislehre, these two positions share the same innovative importance granted to perceptual experience and to the problem of the origin of categories. Thus, despite different levels of awareness and formalization, in both authors we see the features of what we can call – analogous- ly to Bozzi’s naïve physics – a (...)
    Download  
     
    Export citation  
     
    Bookmark  
  38.  69
    Giordano Bruno e il vincolo di Cupido.Guido del Giudice - 2015 - la Biblioteca di Via Senato (3):27-31.
    Il filosofo e la passione per il “gentil sesso”.
    Download  
    Translate
     
     
    Export citation  
     
    Bookmark  
  39. Ragione e relazione: la fenomenologia di Hegel come tropologia.Italo Testa - 2003 - Giornale di Metafisica 25 (2):371-392.
    This article deals with the question of skepticism within Hegel's Phenomenology. The article reconstructs the role played by the tropes of ancient skepticism in Hegel's criticism of foundationalism and monological thinking. Furthermore, the skeptical method applied by Hegel is read as a sort of negative dialectics that is constitutive of a relational theory of rationality, and which culminates in his conception of the Absolute Knowing as speculative tropology.
    Download  
    Translate
     
     
    Export citation  
     
    Bookmark  
  40.  16
    La psicopatologia di Karl Jaspers e i disturbi dell'ordo amoris nella prospettiva di Max Scheler (2017).Guido Cusinato - 2017 - In Medicina tra scienza e filosofia. Orthotes. pp. 35-39.
    Scheler, like Jaspers, gives a key importance to the relations with alterity and grounds both the individual formation and social ontology on the practices of “sharing emotions”. My work attempts to interpret the impairments related to the capacities of communication – that Jaspers places at the roots of psychopathology and that the Japanese psychiatrist Bin Kimura has more recently argued to be the core of schizophrenia – as impairment of what Scheler calls ordo amoris, that is the “order of feeling” (...)
    Download  
    Translate
     
     
    Export citation  
     
    Bookmark   1 citation  
  41.  24
    Sulla Filosofia Italiana Recente di E. O. Burman.Täljedal Inge-Bert - manuscript
    Erik Olof Burman (1845–1929) was professor of practical philosophy at the University of Uppsala, Sweden, between 1896 and 1910. In 1879 he published a long essay entitled ”Om den nyare italienska filosofien” (”On recent Italian philosophy”). About half the essay is devoted to the philosophical system of Antonio Rosmini (1797–1855), the second half to that of Vincenzo Gioberti (1801–1852). The text is mainly descriptive, apparently aiming at informing Swedish colleagues about the situation in Italy. However, there are also passages revealing (...)
    Download  
    Translate
     
     
    Export citation  
     
    Bookmark  
  42.  64
    Introduzione, in Rahel Jaeggi, "Forme di vita e capitalismo", edited and translated by Marco Solinas, Turin: Rosenberg & Sellier, 2016, pp. 7-31.Solinas Marco (ed.) - 2016 - Turin: Rosenberg & Sellier.
    Introduzione alla raccolta di saggi di Rahel Jaeggi "Forme di vita e capitalismo", curata e tradotta da Marco Solinas. L'introduzione presenta una breve panoramica del pensiero dell'autrice e si sofferma sul suo progetto incentrato sulla critica immanente del capitalismo come forma di vita.
    Download  
    Translate
     
     
    Export citation  
     
    Bookmark  
  43. L'antropologia di k. Wojtyla come sintesi del pensiero clasico e della modernità.Antonio Malo - 2006 - Acta Philosophica: Rivista Internazionale di Filosofia 15 (1):11-28.
    Convinced that anthropology constitutes the nucleus of K. Wojtyla's thought, the author attempts to discover what kind of anthropology is at the basis of Wojtyla's philosophical writings and the implications of that anthropology. The analysis of the basic structures of Wojtyla's anthropology (the experience of that which occurs and that of action, the structure of the person-act, the transcendence of the person in truth, gift, etc.) leads the author to hold that Wojtyla's philosophy can be considered a coherent metaphysics of (...)
    Download  
    Translate
     
     
    Export citation  
     
    Bookmark  
  44. Conoscenza, azione e antropologia nella filosofia di John Rawls.Giovanni De Grandis - 2003 - Problemata. Quaderni di Filosofia 3:81-139.
    Download  
    Translate
     
     
    Export citation  
     
    Bookmark  
  45. Socrate e Freud. Due psicoterapie a confronto, in "Kykéion. Semestrale di idee in discussione", 8 , pp. 105-116.Marco Solinas - 2002 - Kykéion. Semestrale di Idee in Discussione 8:105-116.
    Download  
    Translate
     
     
    Export citation  
     
    Bookmark  
  46.  60
    Santi, eroi e l’unità delle virtù. Una proposta esemplarista di educazione morale.Maria Silvia Vaccarezza & Michel Croce - 2016 - Iride: Filosofia e Discussione Pubblica 3.
    This article sheds light on moral education from an exemplarist perspective. Following Linda Zagzebski's Exemplarist Virtue Theory, we relate several fundamental exemplarist intuitions to the classical virtue ethical debate over the unity-disunity of the virtues, to endorse a pluralistic exemplar-based approach to moral education ("Empe"). After a few preliminary remarks, we argue that Empe amounts to defending "a prima facie" disunitarist perspective in moral theory, which admits both exemplarity in all respects (moral sainthood) and single-domain exemplarity (moral heroism). Then, we (...)
    Download  
    Translate
     
     
    Export citation  
     
    Bookmark   1 citation  
  47. Luciano Bazzocchi, L'Albero del Tractatus. Genesi, forma e raffigurazione dell 'opera mirabile di Wittgenstein'. [REVIEW]Daniele Mezzadri - 2011 - Rivista di Storia Della Filosofia 66 (4):805.
    Download  
    Translate
     
     
    Export citation  
     
    Bookmark  
  48. Lo strabismo dello storico (fra gli antichi e noi). Intervista teorico-biografica. A cura di Marco Solinas.Mario Vegetti & Marco Solinas - 2008 - Iride: Filosofia e Discussione Pubblica 21 (3):529-568.
    Download  
    Translate
     
     
    Export citation  
     
    Bookmark  
  49. La Teoria dell'Identita Personale di Parfit e l'Utilitarismo.Luca Ferrero - 1993 - Annali Del Dipartimento di Filosofia 9:161-196.
    Download  
    Translate
     
     
    Export citation  
     
    Bookmark  
  50.  79
    La teoria critica ha bisogno di un'ontologia sociale (e viceversa)?Italo Testa - 2016 - Politica E Società 1:47-72.
    In this article I argue that contemporary critical theory needs the conceptual tools of social ontology in order to make its own ontological commitments explicit and strengthen its interdisciplinary approach. On the other hand, contemporary analytic social ontology needs critical theory in order to be able to focus on the role that social change, power, and historicity play in the constitution of social facts, and to see the shortcomings of an agential and intentionalist approach to social facts. My thesis is (...)
    Download  
    Translate
     
     
    Export citation  
     
    Bookmark  
1 — 50 / 1000