Per una ripresa dell'essere aristotelico alla luce dell'espressione TO TI HN EINAI. Un'interpretazione alternativa a quella formalista

Dissertation, Pontificia Università Gregoriana (2012)
Download Edit this record How to cite View on PhilPapers
Abstract
Il lavoro consiste in un'analisi del concetto di essere in Aristotele considerandolo dal punto di vista dell'espressione "to ti en einai". L'essere in quanto tale non è tematizzato in quanto tale, ma visto come sinonimo di ente, e questo nel suo significato principale di "ousia". Siccome l'ousia aristotelica venne successivamente interpretata e tradotta in ambiente latino come "substantia" ed "essentia" l'espressione "to ti en einai" aiuta a comprendere la ragione di questi termini e a determinare realmente la portata concettuale di ciò che attualmente si dedomina in Occidente "essentia". Dunque il "ti en einai" non solo indica l'essere/ente della realtà extramentale (to...einai), ma contemporaneamente il suo contenuto specifico persistente nel tempo (ti en) .
Categories
(categorize this paper)
PhilPapers/Archive ID
APAPUR
Upload history
Archival date: 2018-06-28
View other versions
Added to PP index
2018-06-28

Total views
136 ( #34,442 of 58,372 )

Recent downloads (6 months)
37 ( #21,357 of 58,372 )

How can I increase my downloads?

Downloads since first upload
This graph includes both downloads from PhilArchive and clicks on external links on PhilPapers.