La ricerca cusaniana dell'infinito nel De visione Dei

In C. Catà, A caccia dell'Infinito. L'Umano e la ricerca del divino nell'opera di Nicola Cusano, Aracne, Roma 2010, p. 129–166 (2010)
Download Edit this record How to cite View on PhilPapers
Abstract
Nel saggio proposto lo sforzo principale è quello di estrapolare dal De visione Dei un possibile portato teoretico nel quale possa emergere la modernità del Cusano in merito alla teoria della conoscenza. In particolare, benché l'analisi resti prevalentemente nel solco scavato dalla tradizione della filosofia negativa, la ricerca riconosce la venatione Sapientiae (o, appunto, ricerca dell'Infinito) quale cammino di visione-ascesi-distacco. Tale particolare formulazione nasce dal tentativo di descrivere appieno la visione Dei senza evadere la ricchezza di significati che essa assume in quello specifico ordine del mondo dove il neoplatonismo ha potuto pensare al contempo: i. la visione, nella classica formulazione neoplatonica di theorìa; ii. l'ascesi, come l'ha pensata la tradizione della filosofia negativa, tramite un percorso di salita attraverso delle scale o dei gradi; iii. il distacco, in senso eckhartiano, tanto etico (Gelassenheit) quanto teoretico (Abgeschiedenheit)
PhilPapers/Archive ID
FIALRC
Revision history
Archival date: 2014-07-01
View upload history
References found in this work BETA

No references found.

Add more references

Citations of this work BETA

No citations found.

Add more citations

Added to PP index
2013-12-27

Total views
107 ( #23,117 of 40,033 )

Recent downloads (6 months)
9 ( #33,530 of 40,033 )

How can I increase my downloads?

Downloads since first upload
This graph includes both downloads from PhilArchive and clicks to external links.