Kant e Wittgenstein su schema e regola

In Savina Raynaud & Aldo Frigerio (eds.), Significare e comprendere. La semantica del linguaggio verbale. Atti dell' 11º Congresso Nazionale della Società di Filosofia del Linguaggio. (Milano, 16-18 settembre 2004). Aracne (2004)
Download Edit this record How to cite View on PhilPapers
Abstract
Approfondendo lo schema dell’immaginazione, introdotto da Kant nella Critica della Ragione Pura per risolvere l’applicazione tra concetti e intuizioni, diversi commentatori hanno individuato alcuni legami con l’impostazione di Wittgenstein, soprattutto con le nozioni di immagine del Tractatus logico-philosophicus e di regola delle Ricerche filosofiche. Partendo da una prospettiva filosofico-linguistica, in particolare dalla questione della denominazione, questo saggio prova a ripercorrere alcuni punti critici che emergono dal tale confronto (§ 1),affrontando sia le difficoltà epistemiche interne alla riflessione kantiana sia gli aspetti che caratterizzano il suo paradigma procedurale (§ 2e § 3), per individuare un accostamento plausibile all’impresa filosofica di Wittgenstein (§ 4 e § 5).
Keywords
No keywords specified (fix it)
Categories
PhilPapers/Archive ID
FORKEW
Revision history
Archival date: 2016-04-18
View upload history
References found in this work BETA
P.Kant, Immanuel
The Bounds of Sense.Strawson, P. F.

View all 6 references / Add more references

Citations of this work BETA

No citations found.

Add more citations

Added to PP index
2016-04-18

Total views
212 ( #16,810 of 43,851 )

Recent downloads (6 months)
43 ( #17,110 of 43,851 )

How can I increase my downloads?

Downloads since first upload
This graph includes both downloads from PhilArchive and clicks to external links.