Una fenomenologia all’ascolto. Epochè, intenzionalità e costituzione del sonoro

Dialegesthai. Rivista Telematica di Filosofia 21 (2020)
  Copy   BIBTEX

Abstract

L'articolo analizza i fondamenti delle indagini percettive nell'impostazione fenomenologica. In particolare l'ambito uditivo si struttura in modalità, ricezioni ed analisi che, attraverso la critica di vari autori (Husserl, Heidegger, Dufrenne, Ihde, Schaeffer), si mostrano articolate in due direzioni (soggetto-oggetto e oggetto-soggetto). L' analisi delle componenti costitutive porta a riconoscere come ricorrente tra autori differenti quell'impostazione del problema la quale asserisce che, se da un lato non può prescindere dall'attività percettiva, come attività propria del soggetto, dall'altro questa stessa cerca una legittimità emergente dalle cose stesse. La costituzione, una volta riconosciuto il darsi dell'oggetto sonoro, risiede, tuttavia, nelle attività percettive che delineano così il differenziarsi degli ascolti.

Author's Profile

Elia Gonnella
University of Salento

Analytics

Added to PP
2022-01-16

Downloads
158 (#75,048)

6 months
72 (#56,056)

Historical graph of downloads since first upload
This graph includes both downloads from PhilArchive and clicks on external links on PhilPapers.
How can I increase my downloads?