Giustificazionismo e passato

In P. L. Lecis, V. Busacchi & P. Salis (eds.), Realtà, Verità, Rappresentazione. FrancoAngeli. pp. 227-46 (2015)
  Copy   BIBTEX

Abstract

La realtà del passato rappresenta uno dei principali problemi riguardanti la semantica giustificazionista proposta da Michael Dummett. L’antirealismo tipico di questa prospettiva determina una concezione del passato piuttosto controintuitiva secondo cui esso «cessa di esistere» quando non lascia tracce e testimonianze. In Truth and the Past, Dummett è tornato sulla questione abbandonando l’antirealismo sul passato con l’obiettivo di evitare questa concezione. Questa svolta rappresenta un inedito spostamento in direzione del realismo, limitato tuttavia dal netto rifiuto di aderire ad una nozione di verità bivalente. Il mio intervento intende ricostruire e analizzare criticamente le ragioni di questa svolta di Dummett e cercare di sondare la solidità e la coerenza di questa rimodulazione del giustificazionismo.

Author's Profile

Pietro Salis
Universita di Cagliari

Analytics

Added to PP
2015-09-18

Downloads
509 (#16,131)

6 months
16 (#52,751)

Historical graph of downloads since first upload
This graph includes both downloads from PhilArchive and clicks on external links on PhilPapers.
How can I increase my downloads?