4 found
Order:
See also
Simone Ghelli
Universita' degli Studi di Pavia
  1.  26
    Primo Levi e Pierre Bayle. "Soffro dunque sono": una lettura dei moderni.Simone Ghelli - 2020 - In Gianluca Cinelli & Robert S. C. Gordon (eds.), Innesti: Primo Levi e i libri altrui. Oxford: Peter Lang. pp. 161-177.
    (Dall'introduzione del volume) Nel terzo capitolo Simone Ghelli si lancia nell’impresa di ipotizzare un percorso di lettura leviano di cui non è dato trovare riscontri filologici precisi, ma che è tuttavia percepibile “nell’aria” e nelle opere del torinese. Si tratta di una risonanza con il pensiero filosofico di Pierre Bayle e della sua riflessione sulla sofferenza nell’orizzonte speculativo di Levi, il quale tornò sovente a meditare sul problema del male e sulla spinosa questione dell’assenza di Dio e dell’impossibilità di fornire (...)
    Download  
    Translate
     
     
    Export citation  
     
    Bookmark  
  2.  67
    "Democrazia Spa. Stati Uniti: una vocazione autoritaria?" di Sheldon S. Wolin. [REVIEW]Simone Ghelli - 2019 - Quaderni di Biblioteca Della Libertà 1:203-206.
    Nota critica di Simone Ghelli a S. S. Wolin, "Democrazia Spa. Stati uniti: una vocazione totalitaria?", Roma, Fazi, 2011.
    Download  
    Translate
     
     
    Export citation  
     
    Bookmark  
  3.  37
    "La condizione neomoderna" di Roberto Mordacci. [REVIEW]Simone Ghelli - 2019 - QuadernidiBiblioteca Della Libertà A Cura di Beatrice Magni E Federica Liveriero Un Liberalismo 1:198-202.
    Nota critica di Simone Ghelli a R. Mordacci, "La condizione neomoderna", Einaudi, Torino, 2017).
    Download  
    Translate
     
     
    Export citation  
     
    Bookmark  
  4.  34
    Amor proprio. Attualità politica di una passione moderna.Simone Ghelli & Andrea Clemente - 2018 - Lo Sguardo. Rivista di Filosofia 27 (2):115-133.
    This article is devoted to the analysis of the passion of self-love. The first part aims to retrace some of the main landmark cases within the history of modern philosophy (Descartes, Hobbes and the Jansenists), highlighting how the distinction between self-preservation and pride becomes the main explanatory model of human agency. We find a meaningful case of such an anthropology in Mandeville’s categories of self-love and self-liking. We consider the theory of self-liking the attempt to establish a fully-fledged ‘philosophy of (...)
    Download  
    Translate
     
     
    Export citation  
     
    Bookmark