L'immagine-inazione. Lo spazio e il tempo nel passaggio dall'image-mouvement all'image-temps in Gilles Deleuze

In Enrico Giannetto (ed.), La memoria del cielo. Catania CT, Italia: pp. 1-18 (2019)
Download Edit this record How to cite View on PhilPapers
Abstract
Nella sua riflessione filosofica sull’immagine filmica Gilles Deleuze sembra aver tradotto nella maniera più immediata, ancorché insolubilmente problematica, la presenza di uno spazio e di un tempo che giocano il proprio ruolo su di una forma passiva di soggettività: è proprio ne L’image- mouvement, infatti, che Deleuze mostra come uno dei passaggi più proficui delle sue osservazioni sul cinema sia proprio la crisi di ciò che egli definisce immagine-azione, a favore, invece, di un’immagine-tempo, o situazione ottica e sonora pura. Per quanto attiene specificamente lo statuto filosofico dell’immagine, si può dire che sia proprio questo passaggio che consente a Deleuze stesso di modulare la sua riflessione riponendo maggiore attenzione all’elemento temporale rispetto invece al movimento — concetto dal quale, ciononostante, l’indagine sul cinema aveva preso abbrivio.
PhilPapers/Archive ID
VERLLS-2
Upload history
First archival date: 2020-07-09
Latest version: 1 (2020-07-09)
View other versions
Added to PP index
2020-07-09

Total views
16 ( #55,653 of 55,800 )

Recent downloads (6 months)
11 ( #46,202 of 55,800 )

How can I increase my downloads?

Downloads since first upload
This graph includes both downloads from PhilArchive and clicks on external links on PhilPapers.