Results for 'Josiah Della Foresta'

456 found
Order:
  1.  62
    The Argument From Back-Street Abortion Revisited.Josiah Della Foresta - manuscript
    Motivated by recent political trends surrounding the legality of abortion, and noting the apparent difficulty with which partisan agreement can be found when engaging with arguments from foetal personhood, this paper revisits a classic axiological argument for the legalisation of abortion which relies on a commitment to the moral relevancy of consequences and the empirically sound nature of said consequences. Academically known as the Argument from Back-Street Abortion, agreement with the argument's premises entails the legalisation of abortion is morally obligatory, (...)
    Download  
     
    Export citation  
     
    Bookmark  
  2.  73
    Consequentialism & Machine Ethics: Towards a Foundational Machine Ethic to Ensure the Right Action of Artificial Moral Agents.Josiah Della Foresta - 2020 - Montreal AI Ethics Institute.
    In this paper, I argue that Consequentialism represents a kind of ethical theory that is the most plausible to serve as a basis for a machine ethic. First, I outline the concept of an artificial moral agent and the essential properties of Consequentialism. Then, I present a scenario involving autonomous vehicles to illustrate how the features of Consequentialism inform agent action. Thirdly, an alternative Deontological approach will be evaluated and the problem of moral conflict discussed. Finally, two bottom-up approaches to (...)
    Download  
     
    Export citation  
     
    Bookmark  
  3. Il test della falsa credenza.Marco Fenici - 2013 - Analytical and Philosophical Explanation 8:1-56.
    La ricerca empirica nelle scienze cognitive può essere di supporto all’indagine filosofica sullo statuto ontologico e epistemologico dei concetti mentali, ed in particolare del concetto di credenza. Da oltre trent’anni gli psicologi utilizzano il test della falsa credenza per valutare la capacità dei bambini di attribuire stati mentali a se stessi e a agli altri. Tuttavia non è stato ancora pienamente compreso né quali requisiti cognitivi siano necessari per passare il test né quale sia il loro sviluppo. In questo (...)
    Download  
    Translate
     
     
    Export citation  
     
    Bookmark   1 citation  
  4. Pico Della Mirandola and the Presocratics.Georgios Steiris - 2018 - In Konstantinos Boudouris (ed.), Proceedings of the XXIII World Congress of Philosophy. Charlottesville,USA: Philosophy Documentation Center. pp. 27-37.
    Giovanni Pico della Mirandola (1463-1494) decided to study all the ancient and medieval schools of philosophy, including the Pre-Socratics, in order to broaden his scope. Pico showed interest in ancient monists. He commented that only Xenophanes’ One is the One simply, while Parmenides’ One is not the absolute One, but the oneness of Being. Melissus’ One is in extreme correspondence to that of Xenophanes. As for Xenophanes, Pico seems to have fallen victim of ancient sources, who referred to Xenophanes (...)
    Download  
     
    Export citation  
     
    Bookmark  
  5. Sulle tracce della malinconia. Un approccio filosofico-sociale.Marco Solinas - 2009 - Costruzioni Psicoanalitiche (17):83-102.
    The essay aims to analyse the gradual historical process of the partial overlap, replacement and expansion of the theoretical paradigm of depression with respect to that of melancholy. The first part is devoted to analysing some of the central features of the multivalent thematizations of melancholy drawn up during modernity, also with relation to the spirit of capitalism (in its Weberian acceptation). This is followed by an overview of the birth of the modern category of depression, and the process that (...)
    Download  
    Translate
     
     
    Export citation  
     
    Bookmark  
  6. Recensione: Telmo Pievani, Introduzione Alla Filosofia Della Biologia. [REVIEW]Luca Ferrero - 2006 - 2R 2:1-11.
    Il volume di Pievani costituisce la più estesa ed aggiornata presentazione in lingua italiana del dibattito filosofico sulla biologia evoluzionistica. Il libro non presuppone alcuna conoscenza specialistica né in filosofia né in biologia, e perciò può essere letto con profitto anche dai non specialisti (un occasionale ricorso ad un dizionario di biologia può essere utile per la definizione di alcuni termini tecnici). Per il suo carattere introduttivo, si presta ad essere utilizzato come testo nei corsi universitari di filosofia della (...)
    Download  
     
    Export citation  
     
    Bookmark  
  7.  65
    Della Porta: il mago dell'arcana sapienza.Guido Del Giudice - 2015 - la Biblioteca di Via Senato (11):22-28.
    Una riflessione, a 400 anni dalla morte di Giovan Battista Della Porta Napoletano, uno dei grandi geni del Rinascimento.
    Download  
    Translate
     
     
    Export citation  
     
    Bookmark  
  8. Per Lo "Spirito" Della "Revoluzione". Il Concetto di Infinito Nella Filosofia di Giordano Bruno.Stefano Ulliana (ed.) - 2012 - Www.Simplicissimus.It.
    Le argomentazioni presentate in questo testo costituiscono le conclusioni ultime e definitive di un lavoro di ricerca, che ha investito l’insieme dei "Dialoghi Italiani", riuscendo a reperire ed a far emergere quello che pare il nucleo più profondo ed importante – il vero e proprio elevato fondamento – della speculazione bruniana: la presenza attiva di un concetto triadico teologico-politico – il "Padre", il "Figlio" e lo "Spirito" della tradizione trinitaria cristiana – però riformulato attraverso il capovolgimento rivoluzionario di (...)
    Download  
    Translate
     
     
    Export citation  
     
    Bookmark  
  9. Sulla questione di una filosofia della tecnica.Agostino Cera - 2007 - In Nicola Russo (ed.), L’uomo e le macchine. Per un’antropologia della tecnica. Napoli NA, Italia: pp. 41-115.
    Starting from a critical evalutaion of the current mainstream in the philosophy of technology, this paper aims to outilne a historical and theoretical overview of the technology as philosophical question. The outocme of this overview is a taxonomy of the different ideas of a "philosophy of technology", that represents the basis for a brand new approach to this topic. It is a philosophical anthropology of technology, namely a Philosophy of Technology in the Nominative Case (filosofia della tecnica al nominativo (...)
    Download  
    Translate
     
     
    Export citation  
     
    Bookmark  
  10.  97
    Appunti Sull'idea di Vita Tecnica a Partire Dalla "Kritik der Urteilskraft". Per Un’Archeologia Della Tecnica Moderna.Emanuele Clarizio - 2014 - Nóema 5 (2).
    I. Kant’s Critique of Judgment is a maintext to catch the epistemological tensions created by the emerging notion of life . By investigating the specific causality of life in order to explain the phenomenon of self-organization of the living, Kant uses the remarkable concept of technique of nature , thus establishing a strong analogy between technique and life.The consequences of this analogy affect not only the epistemology of life, but also the modern conception of technique.To a technicization of life corresponds (...)
    Download  
     
    Export citation  
     
    Bookmark  
  11.  38
    La nouvelle vague della democrazia deliberativa.Luca Corchia - 2011 - In Silvia Cervia (ed.), Oltre le circoscrizioni. Ripensare le regole della democrazia locale. Pisa: Pisa University Press. pp. 31-61.
    Nel contributo la partecipazione politica locale viene considerata nell’accezione deliberativa. All’esame del contesto di crisi della responsiveness e dell’accountability del sistema politico-amministrativo, segue una trattazione dei principi (discorsività, inclusività, individualità, imparzialità) del modello deliberativo e delle procedure necessarie per istituzionalizzarli, sino alle questioni controverse dell’efficacia dei processi partecipativi e del rapporto tra democrazia deliberativa e democrazia rappresentativa.
    Download  
    Translate
     
     
    Export citation  
     
    Bookmark  
  12. Early-Modern Magnetism: Uncovering New Textual Links Between Leonardo Garzoni SJ (1543–1592), Paolo Sarpi OSM (1552–1623), Giambattista Della Porta (1535–1615), and the Accademia Dei Lincei.Sander Christoph - 2016 - Archivum Historicum Societatis Iesu 85 (2):303-363.
    William Gilbert’s work, De magnete (1600), often is referred to as the first monographic study on magnetism in the early-modern period. Recently, however, it has been argued that the Jesuit, Leonardo Garzoni, wrote an experimental study on the subject twenty years earlier and that his research influenced particularly the work of Giambattista Della Porta and Paolo Sarpi,two important protagonists in the history of studies in magnetism. However, to date, Garzoni’s authorship of an anonymous treatise in manuscript, located at the (...)
    Download  
     
    Export citation  
     
    Bookmark   1 citation  
  13. Crimine, Punizione, Destino. Per Un Superamento Della Vendetta.Venanzio Raspa - 2015 - In G. Lorini & M. Masia (eds.), Antropologia della vendetta. Edizioni Scientifiche Italiane. pp. 231-249.
    Download  
    Translate
     
     
    Export citation  
     
    Bookmark  
  14. Porre in questione il valore della verità. Riflessioni sul compito della tarda filosofia di Nietzsche a partire da GM III 24-27.P. Gori - 2015 - In Pietro Gori, Bruna Giacomini & Fabio Grigenti (eds.), La Genealogia della morale. Letture e interpretazioni. ETS. pp. 267-292.
    Il contenuto dei paragrafi conclusivi della "Genealogia della morale" può essere considerato il nucleo di una rete di concetti che costituisce l’intelaiatura della tarda filosofia di Nietzsche. In questo saggio si mostrerà in particolare come la problematizzazione della verità annunciata in GM III, 24 e 27 rappresenti per Nietzsche un passaggio fondamentale per portare a maturazione le istanze critiche del proprio pensiero e permettere la realizzazione della «filosofia dell’avvenire» di cui "Al di là del bene (...)
    Download  
    Translate
     
     
    Export citation  
     
    Bookmark  
  15. La riscoperta della via regia. Freud lettore di Platone.Marco Solinas - 2012 - Psicoterapia E Scienze Umane (4):539-568.
    Starting with the reference to “Plato’s dictum” that Freud added in the second last page of the first edition of The Interpretation of Dreams, the author explains the convergences between the conception of dreams expounded by Plato in the Republic and Freud’s fundamental insights. The analysis of bibliographic sources used by Freud, and of his interests, allow than to suppose not only that Freud omitted to acknowledge the Plato’s theoretical genealogy of “the Via Regia to the unconscious”, but also the (...)
    Download  
    Translate
     
     
    Export citation  
     
    Bookmark  
  16. La riscoperta dell'umiltà come virtù relazionale: la risposta della tradizione ai problemi contemporanei.Michel Croce - 2014 - In Simona Langella & Maria Silvia Vaccarezza (eds.), Emozioni e virtù. Percorsi e prospettive di un tema classico. Napoli-Salerno: Orthotes. pp. 159-170.
    Questo contributo riguarda il tema specifico dell’umiltà come virtù etica e nasce all’interno di uno studio più ampio sulla relazione tra umiltà in campo morale e umiltà intellettuale, tema ricorrente tra i sostenitori della Virtue Epistemology. L’intento di questo saggio è quello di approfondire il recente dibattito circa la natura dell’umiltà come virtù e la sua definizione e il mio obiettivo è quello di mostrare come la tradizione aristotelico-tomista, generalmente sottovalutata da chi si occupa di umiltà nella filosofia analitica (...)
    Download  
    Translate
     
     
    Export citation  
     
    Bookmark  
  17. Forme della psicoanalisi e teoria del riconoscimento. La psiche intersoggettiva di Axel Honneth.Marco Solinas - 2015 - Psicoterapia E Scienze Umane (2):221-242.
    "Patterns of psychoanalysis and theory of recognition. Axel Honneth’s intersubjective psyche". An overview of the several scopes and patterns used over time by Axel Honneth in his “theory of recognition” is presented. After a discussion of the use of object relations theory (especially with reference to D.W. Winnicott’s contributions) in Honneth’s 1992 book Struggle for Recognition, the theoretical revision of psychoanalysis in light of his theory of recognition is examined. Finally, Honneth’s suggestion of a new alliance between a renewed “critical (...)
    Download  
    Translate
     
     
    Export citation  
     
    Bookmark  
  18. La figura della madre nei romanzi di Moravia e nelle trasposizioni cinematografiche. La madre autoritaria de La Noia tra Moravia e Damiano Damiani.Luca Corchia - 2015 - The Lab’s Quarterly 16 (4):37-67.
    Il breve saggio si propone di esaminare la centralità della figura materna nell’opera di un ingegnoso costruttore di storie della letteratura italiana del Novecento: Alberto Moravia. La scelta dell’Autore nasce dalla rilevanza della tematica nella sua opera, in cui peraltro è quasi sempre assente il punto di vista femminile delle “voci” delle donne. Ciò sembra paradossale e questa circostanza è di grande interesse critico. In particolare, a dispetto delle interpretazioni più canoniche, secondo cui Moravia – negli scritti (...)
    Download  
    Translate
     
     
    Export citation  
     
    Bookmark  
  19. "Titano della tua preziosa Nola".Guido del Giudice - 2017 - la Biblioteca di Via Senato (2):28-31.
    Valens Acidalius, cantore di Giordano Bruno. La testimonianza della grandezza del Nolano, nell'appassionato epigramma di un suo devoto allievo.
    Download  
    Translate
     
     
    Export citation  
     
    Bookmark  
  20.  11
    Il futuro della democrazia nel tempo presente: promesse non mantenute e speranze della democrazia, trent'anni dopo.Eleonora Piromalli - 2016 - Nuova Antologia 2 (151).
    Sono passati poco più di trent'anni da quando, a Madrid e successivamente a Locarno, Bobbio tenne la relazione dal titolo Il futuro della democrazia, poi pubblicata in volume insieme ad altri scritti sugli stessi temi. Nella sua relazione, Bobbio rifletteva su problemi e speranze delle democrazie reali, delineando sei «promesse non mantenute» della democrazia attraverso cui analizzare il divario tra i princìpi ideali alla base di essa e la loro necessariamente imperfetta applicazione alla «rozza materia» della realtà (...)
    Download  
    Translate
     
     
    Export citation  
     
    Bookmark  
  21. A cosa serve la filosofia? Alcune note a Sulle cause e gli usi della filosofia di Hans Jonas.Fabio Fossa - 2018 - InCircolo - Rivista di Filosofia E Culture 5:110-132.
    In questo saggio si propone una lettura congetturale delle brevi note sulla questione dell’utilità del pensiero filosofico che Hans Jonas appunta in chiusura della conferenza Sulle cause e gli usi della filosofia (1955). A tal fine mi rivolgo innanzitutto alla ricostruzione dell’etica socratica che Jonas elabora nello scritto Virtù e saggezza in Socrate e in seconda battuta alla discussione della dottrina della scienza di Bacon abbozzata in Prospettive filosofiche sulla rilevanza della conoscenza per l’uomo e (...)
    Download  
    Translate
     
     
    Export citation  
     
    Bookmark  
  22.  65
    La rivendicazione spinoziana della libertas philosophandi nella prospettiva del Trattato Teologico Politico.Massimo Ricchiari - 2013
    La libertà di pensiero è l'assunto principale della filosofia di Spinoza in età moderna. La posizione dei filosofi nei confronti dell'ortodossia religiosa è particolarmente delicata, dal momento che pone in questione l'autorità stessa delle Scritture e la verità della Torah e della Chiesa. In particolare Spinoza riflette nel Trattato Teologico Politico del nesso tra il libero pensiero e l'obbedienza del popolo Ebraico alla Legge Mosaica.
    Download  
    Translate
     
     
    Export citation  
     
    Bookmark  
  23.  84
    Schede-Giovanni Pico della Mirandola, Apologia. L'autodifesa di Pico di fronte al Tribunale dell'Inquisizione, a cura di Paolo Edoardo Fornaciari.Andrea Suggi - 2011 - Rivista di Storia Della Filosofia 66 (3):589.
    Download  
    Translate
     
     
    Export citation  
     
    Bookmark  
  24. La teoria della socializzazione di Jürgen Habermas. Un'applicazione ontogenetica delle scienze ricostruttive.Luca Corchia (ed.) - 2012 - Pisa: ETS.
    Lo studio della personalità umana ha impegnato, per lungo tempo, la riflessione di Habermas non solo perché egli interessato a indagare l’apporto delle funzioni soggettive al processo di riproduzione simbolica delle altre componenti del mondo vitale e, viceversa, come queste forniscano il contesto socio-culturale dell’ontogenesi. Il confronto con l’epistemologia genetica di Piaget, Kohlberg e Selman, la psicologia sociale di Mead e la psicoanalisi freudiana dischiude, soprattutto, l’orizzonte interpretativo all’interno dal quale Habermas ricercava un modello per la configurazione metodologica delle (...)
    Download  
    Translate
     
     
    Export citation  
     
    Bookmark   2 citations  
  25. La Totalità incompiuta. Antropologia filosofica e ontologia della persona.Guido Cusinato - 2008 - Milano: FrancoAngeli.
    "Siamo come lucciole che hanno disimparato a illuminare e che prima si sono messe a girare attorno alla lanterna magica dell'ideale ascetico e ora attorno alle insegne pubblicitarie al neon. Lucciole che hanno scordato d’avere una potenzialità di orientatività preziosa nel proprio sistema affettivo" (G. Cusinato, La totalità incompiuta, Milano 2008, 314). Che cos'è una persona? Come si costituisce concretamente l'identità personale? Che rapporto c'è fra identità personale e identità psichica? C'è coincidenza fra persona e homo sapiens? La persona è (...)
    Download  
    Translate
     
     
    Export citation  
     
    Bookmark   3 citations  
  26.  40
    Il lettore sedotto o della circolarità ermeneutica di retorica ed estetica.Marco Castagna - 2003 - In S. Bonfiglioli & C. Marmo (eds.), Retorica e scienze del linguaggio. Teorie e pratiche dell'argomentazione e della persuasione. Roma RM, Italia: pp. 351-360.
    Download  
    Translate
     
     
    Export citation  
     
    Bookmark  
  27. Verso una nuova editio minor della Metafisica di Aristotele.Silvia Fazzo - 2015 - Chôra 13:253-294.
    I. Introduzione. I.1. Un’editio minor come sfida aperta. I.2 Per una più selettiva eliminatio. II.1 Sulla storia del problema : l’eredità del XIX secolo (Brandis 1823, Christ 1885, Gercke 1892) nelle edizioni del XX (Ross 1924, Jaeger 1957). II.2. Studi recenti : la necessità di un superamento. II.3. Lo stemma di riferimento : Harlfinger (1979). II.4. L’applicazione dello stemma nel libro Alpha edito da Primavesi. II.5. La revisione dello stemma, proposta per Kappa e Lambda (2009, 2010). II.6. La reazione : (...)
    Download  
    Translate
     
     
    Export citation  
     
    Bookmark  
  28. Dialogo Su Jürgen Habermas. Le Trasformazioni Della Modernità.Luca Corchia & Massimo Ampola - 2007 - ETS.
    Jürgen Habermas ha dedicato più di trent’anni dei suoi studi alle scienze sociali al fine di definire, attraverso la ricostruzione delle tradizioni di pensiero in esse presenti, un quadro teorico di riferimento che orienti i programmi della ricerca storico-sociale. Al pari dei grandi classici del pensiero sociologico, egli ha cercato di affrontare i “problemi della società nel suo insieme” esplicitando gli assunti, i metodi e gli obiettivi della teoria sociale come presupposto indispensabile per un’indagine che ampli i (...)
    Download  
    Translate
     
     
    Export citation  
     
    Bookmark   3 citations  
  29. D'holbach, Boulanger E Le Scienze Della Terra.Giovanni Cristani - 2000 - Rivista di Storia Della Filosofia 3.
    Download  
    Translate
     
     
    Export citation  
     
    Bookmark  
  30.  68
    L’eterno Movimento Della Physis. Alcune Riflessioni Su Empedocle Di Agrigento [the Everlasting Movement Of The Physis. Some Considerations About Empedocle From Agri­gento].Federica Montevecchi - 2007 - la Società Degli Individui 28:9-22.
    Il saggio tratta della figura di Empedocle – pensiero e uomo insieme, per­fettamente coerenti uno con l’altro – considerandolo come un pensatore di confine, un symbolon, nel quale s’incontrano senza fondersi e senza pre­varicarsi due universi, quello del mythos e quello del logos, con tutte le lo­ro rispettive e complesse implicazioni. Tutto ciò è necessario per com­prendere la lettura che Empedocle presenta della physis, processo naturale e modo di essere ad un tempo, che si esplicita nelle quattro radici (...)
    Download  
    Translate
     
     
    Export citation  
     
    Bookmark  
  31. L'architettura Morale Della Città.Leonardo Caffo - 2012 - BLOOM - Trimestrale di Architettura 15 2012 (15):5-8.
    Basandomi su (Harvey 2012) argomenterò che la struttura architettonica della città deve seguire un determinato modello morale: gli edifici devono adattarsi alla persone e alle loro esigenze, e non il contrario. Definita la città come un particolare tipo di oggetto sociale, difenderò la tesi della possibilità di cambiamento “qui e ora” delle strutture architettoniche delle città sulla base del modello che, come mostra (Sudjic 2011), è attualmente ribaltato in una situazione in cui gli agglomerati urbani seguono sostanzialmente una (...)
    Download  
    Translate
     
     
    Export citation  
     
    Bookmark  
  32. La precisione della matematica e l’infinito nel De docta ignorantia di Nicola Cusano.Andrea Fiamma - 2012 - In D. Bosco (ed.), D. Bosco et al. (a cura di), <Testis fidelis. Studi di filosofia e scienze umane in onore di Umberto Galeazzi>, Orthotes editrice, Napoli 2012, p. 325-342. Orthotes Editrice. pp. 325--342.
    Il contributo consiste in una analisi e commento della prima sezione del De docta ignorantia di Nicola Cusano (capp. I-XVI), dedicata ai concetti di precisione matematica e di uguaglianza. Il saggio offre la possibilità di ripercorrere la teoria della conoscenza di Cusano, laddove l'impossibilità per la ragione di giungere ad una mens-ura precisa dell'oggetto da conoscere non si trasforma in una mera cultura del limite, bensì la filosofia negativa diviene base per la mistica. In altri termini l'obiettivo specifico (...)
    Download  
    Translate
     
     
    Export citation  
     
    Bookmark  
  33. La Teoria Della Conoscenza di Mach E Nietzsche.Pietro Gori - 2011 - Giornale Critico Della Filosofia Italiana 7 (2):352-382.
    Download  
     
    Export citation  
     
    Bookmark  
  34. Sui paradossi della critica esterna. Marcuse, i bisogni indotti e i desideri di massa.Marco Solinas - 2014 - Consecutio Temporum (6):1-16.
    The paper presents a critique of Marcuse’s theory of “false needs”. It aims to clear the theoretical ground necessary to sketch out an immanent critique of the socio-economical dynamics that dictate the exhausting, and oft endless postponement of the satisfaction of a multiplicity of mass needs and desires. The paper focuses its attention on some paradoxes produced by Marcuse’s theory, correlated in particular with the critique of the wellbeing of the masses, and with the manipulative superpower ascribed to ideology. These (...)
    Download  
    Translate
     
     
    Export citation  
     
    Bookmark  
  35.  46
    Scenari della partecipazione politica locale.Luca Corchia - 2010 - In Mario Aldo Toscano (ed.), Zoon politikon 2010 - II. Politiche sociali e partecipazione. Firenze: Le Lettere. pp. 193-212.
    Le pratiche partecipative non sono mai state estranee agli enti locali; tuttavia, negli ultimi due decenni si assiste a un proliferare di esperienze differenti per una serie di ragioni ma tutte accomunate dall’intento di ricomporre la distanza che separa le istituzioni dai cittadini. Luca Corchia pone una stretta relazione tra il nuovo interesse verso la partecipazione e l’evoluzione dei compiti degli enti locali. Il cambiamento del sistema amministrativo in direzione dell’autonomia, la modifica delle leggi elettorali in senso maggioritario e altri (...)
    Download  
    Translate
     
     
    Export citation  
     
    Bookmark  
  36.  35
    Il principio di inclusione nei nuovi processi deliberativi. Il caso della legge n. 69/2007 della Regione Toscana.Luca Corchia - 2011 - Rivista Trimestrale di Scienza Dell’Amministrazione 55 (4):79-100.
    Il concetto di “inclusione” fa riferimento alla domanda “chi partecipa?”, ovvero alla questione cruciale di come vengono determinati in astratto e selezionati concretamente i soggetti della società civile a cui viene demandata la deliberazione su taluni aspetti dei processi decisionali delle amministrazioni pubbliche. L’Autore affronta i principali aspetti teorici e metodologici, confrontando le risposte della letteratura critica con le norme della legge n. 69/2007 della Regione Toscana sulla promozione della partecipazione alla elaborazione delle politiche regionali (...)
    Download  
    Translate
     
     
    Export citation  
     
    Bookmark  
  37.  30
    La cultura della pace nelle politiche della Regione Toscana.Luca Corchia - 2010 - In Mario Aldo Toscano & Sofia Capuano (eds.), Perché sia possibile. Modelli di pensiero-azione per la pace. Pisa: Pisa University Press. pp. 61-90.
    Luca Corchia esamina gli indirizzi normativi, la programmazione e il coordinamento delle strategie della Regione Toscana in merito alla promozione di una cultura di pace e nel quadro di un sistema integrato regionale che include altresì la promozione dell’attività di cooperazione e partenariato internazionale. Pace e cooperazione sono i due assi di una politica che assume come finalità il ripudio della guerra, la tutela dei diritti umani, la democrazia politica, la giustizia economica e la solidarietà sociale. Tutti i (...)
    Download  
    Translate
     
     
    Export citation  
     
    Bookmark  
  38. Un difficile ritorno a casa: la Filosofia della Scienza in Germania - Uneasy homecoming: Philosophy of science in germany.Gereon Wolters - 2006 - Bollettino Della Società Filosofica Italiana (189):37-50.
    The paper - originally a lecture in the "40th Anniversary Lecture Series 2001-2002" of the University of Pittsburgh (attached to the Italian text)- gives a survey of the development of philosophy of science in Germany and of the role tthe Pittsburgh Center for Philosophy of Science plays in this development.
    Download  
    Translate
     
     
    Export citation  
     
    Bookmark  
  39.  43
    La materia della rappresentazione nella scienza assiomatizzata.Giambattista Formica - 2007 - Quaestio 7 (1):505-533.
    In "La science et l’hypothèse" Henri Poincaré scrive: «Compito dello scienziato è ordinare; si fa la scienza con i fatti, come si fa una casa con le pietre; ma un cumulo di fatti non è una scienza, proprio come un mucchio di pietre non è una casa» . Oltre a richiamare qualcosa che a molti potrebbe persino apparire ovvio – cioè che la scienza non possa in alcun modo ridursi ad un mero agglomerato di fatti che il ricercatore registra in (...)
    Download  
    Translate
     
     
    Export citation  
     
    Bookmark  
  40.  24
    Le origini della soggettività e le radici della crisi: Adorno e De Martino tra storia e antropologia.Eleonora Piromalli - 2014 - Leussein 7 (3):151-155.
    L’articolo istituisce un confronto tra Ernesto de Martino e Theodor W. Adorno: due studiosi che, vissuti nella stessa epoca travagliata e formatisi nella tradizione del pensiero dialettico hegeliano e marxiano, pongono entrambi al centro delle loro più significative ricerche la questione dell’origine storica del sé individuale. Vengono quindi indagate le affinità nelle motivazioni storico-sociali che portano i due autori ad affrontare il tema della genesi storico-antropologica della soggettività; i parallelismi nel modo in cui essi determinano il costituirsi dell’io (...)
    Download  
    Translate
     
     
    Export citation  
     
    Bookmark  
  41.  26
    Paul Alsberg, Das Menschheitsrätsel: critica all'antropologia della carenza e Körperausschaltung (2008).Guido Cusinato - 2008 - FrancoAngeli.
    In questo contributo del 2008 si dimostra, attraverso un confronto con le posizioni di Max Scheler, che Alsberg con il disimpegno corporeo (Körperausschaltung) non mira a esonerare l’organismo (nel senso della Entlastung di Gehlen). Per Alsberg l’evoluzione sociale avviene attraverso utensili, ma l’utensile non si limita a essere un’appendice del corpo, bensì rappresenta una logica estranea a quella del corpo. La Körperausschaltung è il killer del corpo. L’errore di Spencer è quello di non comprendere che un’evoluzione basata su utensili (...)
    Download  
    Translate
     
     
    Export citation  
     
    Bookmark  
  42. La Genealogia della morale. Letture e interpretazioni.Pietro Gori, Bruna Giacomini & Fabio Grigenti (eds.) - 2015 - ETS.
    La Genealogia della morale si presenta al lettore come un compatto ma articolato crocevia di temi e di problematiche del pensiero di Friedrich Nietzsche. L'opera è certo caratterizzata da una particolare unità tematica, ma è al tempo stesso ricca di spunti che offrono accessi a questioni di non secondaria importanza e che, nel loro complesso, definiscono la trama di un pensiero che manifesta la propria ricchezza e originalità al lettore più accorto. Di tale ricchezza si è cercato di rendere (...)
    Download  
    Translate
     
     
    Export citation  
     
    Bookmark  
  43. Dalla filosofia dell’azione alla filosofia della mente – Riflessioni in onore di Sandro Nannini.Christoph Lumer & Giacomo Romano (eds.) - 2018 - Roma; Messina (Italy): corisco.
    “Dalla filosofia dell’azione alla filosofia della mente” è stato il percorso di alcuni filosofi di nazionalità varia degli anni 1980 – come Paul Churchland negli Stati Uniti o Ansgar Beckermann in Germania – che prima si sono interessati agli aspetti più teorici nella filosofia dell’azione, come il modo di funzionamento delle azioni e la loro spiegazione scientifica, e che poi, con l’arrivo e la diffusione dei personal computers e delle scienze cognitive, hanno ampliato e approfondito questo interesse di ricerca (...)
    Download  
    Translate
     
     
    Export citation  
     
    Bookmark  
  44.  18
    Christoph Andreas Leonhard Creuzer la Discussione Della Dottrina Morale di Kant Alla Fine Del Settecento.Daniela Tafani - 1999 - Genova: Erga Edizioni.
    Christoph Andreas Leonhard Creuzer (1768-1844), che dedicherà la propria vita alIa carriera ecclesiastica e aIle attività benefiche, pubblica nel 1793 - ancora giovane ed entusiasta della filosofia - un'opera che suscita un certo scalpore, le Considerazioni scettiche sulla libertà del volere, sulla quale prendono posizione, polernicamente, anche Fichte e Schelling. Pur accogliendo i princlpi della filosofia critica, Creuzer sostiene che l'idea di libertà come autonornia della volontà, quale Kant l'ha definita, conduca nienterneno che alio spinozismo, ossia alia (...)
    Download  
    Translate
     
     
    Export citation  
     
    Bookmark  
  45. Alcune interpretazioni della filosofia bruniana nell'Ottocento e Novecento.Stefano Ulliana (ed.) - 2012 - www.simplicissimus.it.
    Questo breve volume prende in considerazione, analizza e commenta alcune interpretazioni magistrali della filosofia di Giordano Bruno, che hanno attraversato l'800 ed il '900, indirizzandone l'orizzonte di comprensione. Il testo inizia con l'interpretazione di G.W.F. Hegel e di B. Spaventa, per poi accedere a quella di G. Gentile. Il volume si conclude con l'analisi ed il commento dell'interpretazione fornita da N. Badaloni. Una piccola bibliografia bruniana conclude il testo.
    Download  
    Translate
     
     
    Export citation  
     
    Bookmark  
  46.  25
    Presentazione a “Forme e spazi della teoria critica”.Luca Corchia, Walter Privitera & Ambrogio Santambrogio - 2020 - Quaderni di Teoria Sociale 20 (1-2):17-25.
    Download  
    Translate
     
     
    Export citation  
     
    Bookmark  
  47. L'ingranaggio della cooperazione. Teorie dei giochi, cooperazione spontanea e produzione di beni pubblici.Gustavo Cevolani & Roberto Festa - 2014 - In Carlo Lottieri & Daniele Velo Dalbrenta (eds.), La città volontaria. IBL Libri. pp. 23-63.
    A survey of some game-theoretic accounts of the emergence and evolution of spontaneuous cooperation in social and public-good dilemmas.
    Download  
    Translate
     
     
    Export citation  
     
    Bookmark  
  48. L'antropologia di k. Wojtyla come sintesi del pensiero clasico e della modernità.Antonio Malo - 2006 - Acta Philosophica: Rivista Internazionale di Filosofia 15 (1):11-28.
    Convinced that anthropology constitutes the nucleus of K. Wojtyla's thought, the author attempts to discover what kind of anthropology is at the basis of Wojtyla's philosophical writings and the implications of that anthropology. The analysis of the basic structures of Wojtyla's anthropology (the experience of that which occurs and that of action, the structure of the person-act, the transcendence of the person in truth, gift, etc.) leads the author to hold that Wojtyla's philosophy can be considered a coherent metaphysics of (...)
    Download  
    Translate
     
     
    Export citation  
     
    Bookmark  
  49. La natura della fede in Gv 4.Daniele Bertini - 2010 - In Daniele Bertini, Giovanni Salmeri & Paolo Tiranni (eds.), Teologia dell'esperienza. Nuova Cultura.
    The paper is divided in two parts. The first presents my exegesis of the fourth chapter of the Gospel of John. My main claim is that the composer of the text manipulate the chronological order of miracles in his "signs source" in order to approach the story of the woman from Samaria together to the healing of the son of the roman officer in Kapharnaus. The two episodes deal with two different ways to convert to faith. Consequently, they provide a (...)
    Download  
    Translate
     
     
    Export citation  
     
    Bookmark  
  50. Un contributo allo studio della scienza nel medio evo: Il trattato Il cielo e il mondo di Giovanni Buridano e un confronto con alcune posizioni di Tommaso d'Aquino.Marcello Landi - 2007 - Divus Thomas 110 (2):151-185.
    Download  
    Translate
     
     
    Export citation  
     
    Bookmark  
1 — 50 / 456